Centrosinistra. ‘Proseguono’ gli appuntamenti elettorali dei due contendenti.

Continuano senza sosta, nell’attesa che dal centrodestra si capisca chi sarà designato a capo della futura coalizione, le comparsate elettorali dei due candidati del centrosinistra: Alessandra Todde per il ‘Campo largo’ e Renato Soru. Stamane l’esponente pentastellata ha incontrato una delegazione di studenti e studentesse, scesi/e sotto il Palazzo del Consiglio regionale di via Roma per celebrare la Giornata Internazionale degli studenti, e, successivamente, i partecipanti alla manifestazione di Cgil e Uil a Cagliari in piazza del Carmine, in occasione della giornata di sciopero indetto dai due sindacati.

Dal canto suo, l’ex Presidente della Regione Sardegna, oggi sarà a Quartucciu nello spazio Domusart di via Neghelli dove, con molta probabilità, traccerà un altro tratto distintivo verso quel Campo largo con il quale il dialogo si è ormai arenato.

LEGGI ANCHE:  Scorie radioattive, Todde: "Governo va contro la Sardegna".

La tappa di Quartucciu, ricordano dal comitato a sostegno di Soru, fa parte del ciclo di incontri pubblici “La Sardegna di oggi e del futuro”, in cui Renato Soru illustrerà i punti centrali del programma per il Governo della Regione nei prossimi anni.

“Continuiamo il percorso di apertura ai cittadini e il confronto pubblico nelle comunità”, dice Soru, “all’interno di una coalizione democratica, progressista, centrista, civica e indipendentista. Ravvisiamo una nuova attenzione e un avvio di mobilitazione in Sardegna: le persone ci chiedono una partecipazione civica vera, interessata, arricchita dal dibattito e dal dialogo. Stiamo esponendo un progetto per la Sardegna, andando nei territori e facendoci presenza durante incontri veri e appassionati, arricchendoci gli uni con gli altri”.

LEGGI ANCHE:  Sale la febbre elettorale, Cucca su Todde: "Farneticazioni sintomo di disperazione".