Cagliari: sequestrati 100mila chili di prodotti energetici.

Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Cagliari, nel corso di un controllo avviato nel comparto delle accise sui prodotti energetici, hanno proceduto al sequestro preventivo di un intero deposito commerciale di Cagliari, contenente 22.900 litri di gasolio (pari a 19.000 kg), 78.000 kg di oli combustibili e lubrificanti poiché risultati immagazzinati in assenza del prescritto certificato di prevenzione incendi.

La normativa di settore si pone, infatti, a salvaguardia dell’incolumità delle persone ed a tutela dell’ambiente, onde prevenire i gravi rischi e pericoli a persone o beni, derivanti, in caso di incidenti, nei luoghi ove sono stoccati prodotti energetici che, per consistenza, impiego e quantità, risultano altamente infiammabili o esplodenti. A tal fine, essa prescrive, in caso al titolare dell’azienda, l’obbligo di assicurare la preventiva verifica della sussistenza delle misure tecniche idonee a prevenire pericoli di ogni sorta.

LEGGI ANCHE:  Tassa di soggiorno. Oggi il webinar dell'Associazione Extra.

I militari, una volta riscontrata l’assenza della documentazione obbligatoria, hanno conseguentemente segnalato il rappresentante legale della società interessata alla competente Autorità Giudiziaria per la violazione dell’articolo 20 del D,Lgs. 139/06 (sanzioni penali e sospensione dell’attività) e dell’articolo 55 (sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente) del D.Lgs. 81/08 (Testo Unico Sicurezza sul lavoro).