Brexit, De Maio: “Grave ferita per i giovani dell’Unione Europea”

“La notizia dell’addio del Regno Unito al Programma Erasmus sarebbe una ferita gravissima al cuore dell’Europa. Rappresenterebbe una perdita enorme per i ragazzi di tutti i Paesi dell’Unione che sono nati in un continente libero, aperto, inclusivo che permettesse loro di vivere, studiare e crescere senza confini o muri. L’Erasmus è il sogno di un’intera generazione che guarda con speranza all’Europa” così commenta Domenico De Maio Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, l’ente del Governo che gestisce in Italia i programmi europei rivolti ai giovani, Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà.

“Una scelta in controtendenza con la storia. I nostri ragazzi sono nati in Europa, si sentono europei e non riescono a concepire un’Italia senza Europa ed Erasmus. Tanto che dal 2014 in poi il programma si è trasformato in Erasmus+ arricchendo ancora di più le opportunità di mobilità in Europa”.

LEGGI ANCHE:  Nuovi strumenti per il dialogo interreligioso: il progetto "Development of New Inter-religious tools".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.