BCE: le ultime decisioni di politica monetaria. In aumento i tassi di interesse.

Il Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea ha deciso oggi di aumentare di 75 punti base i tre tassi di interesse chiave della BCE.  Di conseguenza, a decorrere dal 14 settembre 2022, il tasso di interesse sulle principali operazioni di rifinanziamento e il tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sulla linea di deposito saranno portati rispettivamente all’1,25%, 1,50% e 0,75%.

Sulla base della sua attuale valutazione, nelle prossime riunioni il Consiglio direttivo prevede di aumentare ulteriormente i tassi di interesse per frenare la domanda e scongiurare il rischio legato al rialzo delle aspettative di inflazione.

Secondo la stima lampo di Eurostat, infatti, l’inflazione ha raggiunto il 9,1% ad agosto, a causa dell’impennata dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari, le pressioni sulla domanda in alcuni settori a causa della riapertura dell’economia e le strozzature dell’offerta. 

LEGGI ANCHE:  Scambio giovanile Raise your Voice. Opportunità in Europa.

Guardando al futuro, ancora, il personale della BCE ha rivisto in modo significativo le proprie proiezioni di inflazione e si prevede che l’inflazione dovrebbe raggiungere una media dell’8,1% nel 2022.

Dopo un rimbalzo nella prima metà del 2022, dati recenti indicano un sostanziale rallentamento della crescita economica dell’area euro, con un’economia che dovrebbe ristagnare nel corso dell’anno e nel primo trimestre del 2023. I prezzi molto elevati dell’energia stanno riducendo il potere d’acquisto dei redditi delle persone e, sebbene le strozzature dell’offerta si stiano attenuando, continuano a limitare l’attività economica. Inoltre, la situazione geopolitica avversa, in particolare l’aggressione ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina, sta pesando sulla fiducia delle imprese e dei consumatori. Questa prospettiva si riflette nelle ultime proiezioni del personale per la crescita economica, che sono state notevolmente riviste al ribasso per il resto dell’anno in corso e per tutto il 2023. L’economia europea, secondo le ultime previsioni della BCE, crescerà del 3,1% nel 2022, dello 0,9% nel 2023 e dell’1,9% nel 2024.

LEGGI ANCHE:  La Svezia si unisce alla piattaforma di regolamento dei pagamenti istantanei della BCE.

foto mailgk1 da Pixabay