Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Aspal, Progressisti: "La Giunta rende precaria l'Agenzia del lavoro". - Sardegnagol

Aspal, Progressisti: “La Giunta rende precaria l’Agenzia del lavoro”.

Oggi, attraverso un’interrogazione depositata in Consiglio regionale, il gruppo dei Progressisti ha imputato all’inerzia della Giunta regionale i ritardi riscontrati nella nomina del nuovo direttore generale dell’Aspal: “Fino a poche settimane fa l’Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro, era uno dei pochi enti regionali non commissariati. L’esecutivo regionale è riuscito nella non encomiabile impresa di commissariare anche questa agenzia. La Giunta – secondo il primo firmatario Gianfranco Satta – risolva una volta per tutte i propri problemi interni, che impediscono da un anno e mezzo di assegnare un ruolo dirigenziale secondo le leggi votate dal Consiglio regionale e di concludere con tempistiche regolari le nomine. Si impegnino – si legge nella nota dei Progressisti – a individuare entro le prossime ore il direttore generale, scegliendo il miglior profilo possibile dall’elenco che hanno stabilito, con grande ritardo, solo qualche giorno fa”.

LEGGI ANCHE:  Nomina del Segretario generale della Regione, Progressisti: "Errori evidenti".

Attraverso l’interrogazione, ancora, il gruppo dei Progressisti ha chiesto all’assessore al Lavoro Alessandra Zedda e al presidente della Regione Christian Solinas “per quale ragione abbiano finora deciso di non dar corso alle procedure previste dalla legge per la nomina di un nuovo direttore generale e se siano consapevoli, qualora fosse appurata l’illegittimità della nomina del commissario straordinario Aspal, delle possibili conseguenze sugli atti di organizzazione e spesa adottati dallo stesso e sul possibile contenzioso che potrebbe originarsi”.

Una situazione non nuova secondo il gruppo dell’opposizione: “La procedura prevista è stata già attuata nel corso dell’attuale legislatura: dal luglio 2019 si è andati avanti di proroga in proroga, ogni volta con una scusa diversa, rendendo di fatto precario il ruolo del massimo dirigente del più importante ente regionale in materia di lavoro”, come avvenuto negli ultimi mesi nel caso delle proroghe all’ex DG Massimo Temussi, attualmente Commissario straordinario dell’Ares.

LEGGI ANCHE:  Il Comitato delle Associazioni Sarde per la Mobilità Internazionale al Sardinian Job Day.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata