Anton Siluanov: “Sanzioni Occidente spingono la crescita dell’economia Russa”.

Le sanzioni applicate alla Federazione Russa dagli Stati Uniti, Ue e partner mondiali, sembrerebbero non aver sortito alcun effetto sperato, come rimarcato oggi dal ministro delle Finanze russo, Anton Siluanov. Secondo la valutazione del PIL della Banca Mondiale, la Russia, infatti, si conferma la quarta economia mondiale, dopo Cina, Stati Uniti e Unione europea.

Un dato importante ricordato nel corso dell’intervento del ministro al Forum economico internazionale di San Pietroburgo, lo SPIEF. “Perchè la Russia è diventata la quarta economia mondiale per PIL? Penso che sia tutta colpa delle sanzioni”, ha dichiarato Siluanov.

Conclusioni, tutto sommato, condivisibili guardando alle azioni, interrogazioni e interventi (deboli) della Commissione europea sul fronte degli strappi alle sanzioni registrati negli ultimi due anni, a partire dal blocco delle importazioni di prodotti fossili russi.

LEGGI ANCHE:  David Sassoli: "Democrazia, Libertà e Stato di Diritto non sono negoziabili".

foto Kremlin.ru