Antitrust, Codici: “Bene richiami alle 13 società energetiche”.

L’associazione Codici invita gli utenti di Illumia, Jen Energia, Dolomiti Energia, Axpo Italia (Pulsee Luce & Gas), Ajò Energia, Acea Energia, Ecom-Energu Comune, Agsm Aim Energia, Hera Comm, Wekiwi, Omnia Energia, Semplice Gas & Luce ed E.On Energia a segnalare eventuali problematiche legate al contratto ed al costo della bolletta, motivo delle critiche e del richiamo dell’Antitrust.

“L’intervento dell’Autorità ripropone la questione delle criticità che si registrano nel mercato dell’energia – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – e dei problemi emersi con la fine del mercato tutelato. Bene, quindi, la moral suasion dell’Agcm, che per noi è l’occasione per rinnovare l’invito ai consumatori a segnalare situazioni poco chiare. Ci riferiamo ai contratti, che non sempre riportano le varie voci in maniera corretta, con la conseguenza che il costo della bolletta si rivela superiore a quello promesso. Altra questione che merita la massima attenzione è quella dei green claim. Il tema ambientale è centrale, sempre più consumatori sono attenti all’operato delle società in questo ambito, quindi è doveroso garantire che quanto dichiarato corrisponda al vero, dimostrandolo con una documentazione facilmente consultabile”.

LEGGI ANCHE:  Immobiliare: 3° trimestre 2023 oltre 210mila trasferimenti di proprietà in Italia.

Al termine del monitoraggio condotto dall’Autorità, la stessa ha rivolto alle società interessate l’invito ad integrare la propria informativa promozionale in modo chiaro ed esaustivo, attraverso l’indicazione di tutti gli oneri, discrezionalmente previsti dalle società di vendita, che compongono la spesa per l’energia. È stato chiesto, inoltre, di predisporre un’informativa completa e corretta per il green claim, corredata delle certificazioni e dalle attestazioni relative ai vanti ambientali, agevolmente consultabili.

Mentre si registra questo nuovo intervento da parte dell’Agcm, prosegue la class action promossa dall’associazione Codici contro Enel Energia. In questo caso le contestazioni riguardano le comunicazioni agli utenti per il rinnovo contrattuale, in alcuni casi assenti ed in altri carenti, accompagnate dall’aumento improvviso e spropositato delle bollette. “Continuiamo a ricevere segnalazioni da parte di consumatori infuriati – afferma Giacomelli – ed anche in difficoltà con i pagamenti. In alcuni casi, infatti, l’aumento della bolletta ha avuto un impatto pesantissimo su bilanci familiari già precari. Siamo a disposizione con i nostri esperti per fornire tutti i chiarimenti e l’assistenza necessari per risolvere una situazione gravissima ed inaccettabile, per cui è doveroso riconoscere un indennizzo per quanto ingiustamente pagato”.

LEGGI ANCHE:  Prezzi per servizi aggiuntivi, aperta istruttoria nei confronti di Vueling.