Aldo Moro, il Ministero dispone la verifica del comunicato delle BR in vendita all’asta.

La Direzione Generale Archivi del Ministero della Cultura oggi ha disposto una verifica sul ciclostile del “Comunicato n.1” delle Brigate Rosse, con cui l’organizzazione terroristica rivendicava il rapimento di Aldo Moro, recentemente messo in vendita in un lotto della casa d’aste Bertolami Fine Arts.

Nel fascicolo “Moro uno” della Corte di Assise di Roma, studiato e digitalizzato dalla stessa DG Archivi nell’ambito del “Progetto Moro”, risultano già presenti infatti 41 esemplari ciclostilati originali del comunicato n. 1 messo al bando dalla casa d’aste. Tali esemplari, ricordano dalla Direzione Generale, rappresentano “l’esito di consegne da parte dei destinatari alla Questura oppure di sequestri.  Alcuni risultano incompleti e non tutti sono nello stesso stato di conservazione”.

LEGGI ANCHE:  Grazia Deledda. L’ISRE ricostruisce l’abito nuziale. Marco Mulas: "Scrittrice attuale e più viva che mai".

foto Archivio storico della Presidenza della Repubblica https://archivio.quirinale.it