Aeroporto di Cagliari, Confcommercio e Federalberghi: “Senza gara non si muove una virgola”.

Sulla vicenda dell’aeroporto di Cagliari-Elmas e della sua cessione a fondi privati sono tornati a farsi sentire i rappresentanti di Confcommercio e Federalberghi Sud Sardegna: “Non arretreranno di un millimetro sulla vicenda
dell’aeroporto di Elmas. È utile ribadirlo, mentre una nuova suggestiva lettura della realtà cerca di presentare sotto altra luce la vicenda del regalo di Elmas a fondi privati. I recenti dati – si legge nella nota di Alberto Bertolotti e Fausto Mura – lo hanno confermato. Sogaer è un gioiello di azienda che produce utili su utili e noi lotteremo perché non venga regalata ai privati”.

Premesse per ribadire che l’attenzione sul processo non è mai venuta meno: “Se qualcuno in giro dovesse avere avuto il sospetto che ci siamo distratti, si rassereni. Siamo attentissimi. E se anche adesso i vertici della Camera di Commercio procedono ad un nuovo valzer di nomine tra amici e amici degli amici, la sostanza non cambia: Sogaer non si cede, non si vende e non si regala. Nel malaugurato caso in cui lo si volesse comunque fare, lo si farà con rispetto delle leggi, europee e
nazionali, e con una gara di evidenza pubblica. Se non la farà la Camera di Commercio, la farà il TAR e il Consiglio di
Stato”, proseguono Bertolotti e Mura.

LEGGI ANCHE:  Alessandra Todde: “Al lavoro su giunta in Sardegna e cancellare il disastro causato dalla destra”.

“Facciamo anche presente che non siamo distratti neppure sui profili di illegittimità suggeriti dalla Ragioneria generale dello Stato. Attendiamo di vedere ogni centesimo incassato illegittimamente dalle casse pubbliche tornare alle casse pubbliche – precisano i due presidenti –. Peraltro, vediamo che alcuni personaggi (che avevano già dichiarato di non avere incompatibilità che invece avevano) si ripropongono come amministratori, come se noi non sapessimo. Sappiamo, invece”.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata