A Cagliari i ragazzi dei circoli sardi di USA, Canada e Australia

Mauro CartaSono arrivati a Cagliari i ragazzi dei circoli sardi di USA, Canada e Australia per le iniziative legate al progetto Giovani 2019, che li impegneranno per dieci giorni di incontri, visite e workshop. Sono sei giovani emigrati sardi, due provengono dagli USA (New York e Detroit) due dal Canada (Montreal e Toronto) e due dall’Australia (entrambi da Sidney) e saranno ospiti delle associazioni di tutela Crei Acli e Istituto Fernando Santi. Il progetto finanziato dall’Assessorato del Lavoro della Regione Sardegnapunta a promuovere e potenziare lo sviluppo sociale, civile ed economico della Sardegna attraverso la valorizzazione della risorsa rappresentata dai nostri emigrati di prima e seconda generazione.

Durante il periodo in Sardegna gli emigrati sardi avranno occasione di incontrare i partecipanti dell’’International Cooperation Summer School promossa da Ipsia Sardegna e Acli Cagliari. I due gruppi condivideranno alcune giornate di studio sul tema della progettazione internazionale e della cooperazione allo sviluppo.

LEGGI ANCHE:  Oristano: al via le selezioni per 19 posizioni al comune.

«Ogni anno sono migliaia i sardi che lasciano la nostra terra. Secondo noi l’unico vero antidoto allo spopolamento è creare sviluppo e crescita anche attraverso la valorizzazione del patrimonio unico di competenze e connessioni che sono i nostri emigrati – sostiene il presidente di Crei Mauro Carta –. Con progetti come questo, di cui Crei è capofila, proveremo a riavvicinare questi giovani alla loro terra, in modo che possano rappresentare una risorsa in più per lo sviluppo della Sardegna».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.