Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Sassari, stop al consumo di alcolici nelle aree pubbliche. Sempre meno spazi (si spera) per i 'filosofi della birretta d'asporto'. - Sardegnagol

Sassari, stop al consumo di alcolici nelle aree pubbliche. Sempre meno spazi (si spera) per i ‘filosofi della birretta d’asporto’.

Stop, 24 ore su 24, in tutto il territorio comunale di Sassari, al consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in aree pubbliche e private aperte a uso pubblico. Lo ha stabilito stamattina il sindaco Nanni Campus con un’ordinanza sindacale.

Una decisione adottata, si legge nel provvedimento,  “per assicurare nella comunità una serena e civile convivenza, mettendo in campo gli strumenti più efficaci atti a rafforzare la sicurezza urbana. Il consumo di alcol nelle aree pubbliche della città incide in misura fortemente negativa sulla qualità della vita della comunità poiché alimenta fenomeni devianti correlati all’aggressività che manifestano coloro che abusano di bevande alcoliche e superalcoliche, pregiudicando le comuni regole di convivenza civile”.

LEGGI ANCHE:  Coronavirus, 5 locali sanzionati a Sassari nel primo fine settimana di Zona Bianca.

Il divieto, in vigore da oggi e fino al 30 settembre, non si estenderà al consumo nelle aree esterne concesse in uso ai titolari di pubblici esercizi per la somministrazione in loco.

Salvo che il fatto costituisca reato, per i trasgressori si applicherà una sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra 25-500 euro. Conviene, indubbiamente, consumare civilmente in un qualsiasi pubblico esercizio della città.