Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Esodo Giuliano-Dalmata, inaugura l'Ecomuseo Egea di Fertilia. - Sardegnagol

Esodo Giuliano-Dalmata, inaugura l’Ecomuseo Egea di Fertilia.

Sabato 12 giugno verrà inaugurato alle ore 11:00 ad Alghero (Fertilia), presso Viale Porto Conte n°19, il primo Ecomuseo dedicato all’esodo Giuliano-Dalmata, alla storia di Fertilia e della sua comunità. Una data non casuale ricorrendo il 107° anniversario dalla nascita di Don Francesco Dapiran, guida-simbolo della comunità di esuli, con cui l’associazione Egea, promotrice dell’evento e fondatrice del museo, vuole celebrare tutte le donne e gli uomini che guidarono i 350mila esuli, in un viaggio di rinascita e riscatto.

L’ecomuseo Egea prende il nome da Egea Haffner, la famosa “Bambina con la valigia”, ovvero il volto icona del dramma delle foibe e dell’esodo. Egea, che ha partecipato all’evento di presentazione dell’Ecomuseo svoltosi il 1 Febbraio 2020, donerà quella stessa foto al Museo. Nel corso della cerimonia il padiglione delle Ex Officine sarà il primo ad essere inaugurato.

LEGGI ANCHE:  Giorno del ricordo, Christian Solinas: "Tramandare la memoria della tragedia delle foibe per difendere la nostra società da odio e violenza".

Situate sulla riva dello Stagno del Calich, le Ex Officine furono uno dei luoghi centrali nella ricostruzione di Fertilia durante il secondo dopoguerra, proprio in concomitanza con l’arrivo degli esuli di Istria, Venezia-giulia e Dalmazia.

Inaugurazione che vedrà anche la presentazione del libro “Rotta 230°, Fertilia e i suoi protagonisti” scritto dal Direttore Organizzativo del museo Mauro Manca.