Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Successo in rimonta per la squadra di Semplici. Pereiro e Cerri nel recupero regalano la vittoria al Cagliari. - Sardegnagol

Successo in rimonta per la squadra di Semplici. Pereiro e Cerri nel recupero regalano la vittoria al Cagliari.

I rossoblù vincono la sfida salvezza contro il Parma in maniera rocambolesca, ribaltando il risultato nei minuti di recupero e portando a casa i tre punti.

Una partita ricca di emozioni, che ha visto gli uomini di Semplici spendere tutto il proprio cuore ed energie per rimontare una partita che sembrava perduta, acciuffando il risultato per i capelli e continuando ad alimentare le proprie speranze di permanenza in serie A.

Il Parma, ancora una volta, dopo essere passato in vantaggio, non regge la pressione nel secondo tempo e subisce il ritorno della squadra avversaria, pur in un momento in cui appariva quasi che le speranze dei cagliaritani fossero ormai sfumate.

Finale rocambolesco alla Sardegna Arena.

Nelle formazioni in campo, da sottolineare tra le file degli isolani Vicario in porta in sostituzione di Cragno, fuori per Covid, e il giovane Carboni in difesa nel ruolo di centrale con licenza di allargarsi e spingere sulla fascia.

Per il Parma, lo squalificato Gagliolo viene sostituito al centro della difesa da Osorio, mentre in attacco Cornelius è preferito a Pellè e Gervinho.

La partita si fa subito in salita per la squadra di casa, col Parma che passa in vantaggio dopo soli 5 minuti: corner di Brugman, serie di rimpalli, e la palla finisce fuori area, preda di Pezzella che al volo di prima intenzione trova una rete fantastica con una conclusione precisa e potente quanto inaspettata.

LEGGI ANCHE:  Trasferta a Genova, Zenga: "Sampdoria squadra compatta"

Il Cagliari reagisce spingendosi in avanti, con Rugani e Carboni che spesso avanzano sulle fasce protetti dai centrocampisti, ma senza riuscire a pungere, e rischiando di scoprirsi eccessivamente con un Parma sempre pronto al contropiede.

Al 25’ l’autore del gol del vantaggio ospite Pezzella colpisce con il braccio un cross di Zappa in area e l’arbitro indica il dischetto del rigore, salvo poi ricredersi dopo aver consultato il VAR.

La situazione dei rossoblù si complica ulteriormente 6 minuti dopo, quando Kucka si infila perfettamente tra le maglie della difesa avversaria, sorpresa da una spizzata di Cornelius su un lancio dalle retrovie, e mette a segno il raddoppio a tu per tu con Vicario.

La squadra di Semplici non demorde e continua a cercare il guizzo decisivo per accorciare le distanze, con gli uomini che continuano a muoversi tantissimo, specialmente Nainggolan che corre per tutto il campo e varia spesso posizione.

I tentativi di Godin e compagni vengono premiati al 39’, quando Pavoletti sovrasta la difesa ducale in area e insacca di testa su cross di Carboni.

LEGGI ANCHE:  Cagliari: lavoro tattico in vista del Brescia

Nel secondo tempo, il Cagliari continua a condurre le redini del gioco, andando alla continua ricerca del pareggio e mettendo sotto pressione la difesa gialloblù. E’ però il Parma a trovare nuovamente la via del gol, con un gran sinistro di Man da fuori area.

Sotto di due gol e con meno di mezzora a disposizione, al 64’ Semplici tenta di dare uno scossone sostituendo Rugani e Duncan con un fantasista (Pereiro) e un attaccante (Simeone) e passando a una sorta di 4-3-3.

La mossa sembra pagare, e Marin accorcia le distanze per la compagine isolana solo due minuti dopo con un bel rasoterra da fuori.

D’Aversa corre ai ripari effettuando una serie di cambi e cercando di coprirsi maggiormente per arginare le avanzate cagliaritane.

I sardi si riversano in attacco, costruendo una serie di occasioni pericolose senza però riuscire a concretizzare, costringendo il mister Semplici a tentare il tutto per tutto buttando nella mischia anche Cerri.

Sarà proprio lui a decidere la partita, negli infuocati cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro.

LEGGI ANCHE:  Cagliari-Sassuolo. Joao Pedro evita la débàcle casalinga

Prima arriva il pareggio al 91’, ancora una volta con un tiro da fuori, grazie a un’invenzione di Pereiro. Poi, 3 minuti dopo, l’uruguaiano è ancora protagonista, confezionando l’assist per la rete del centravanti che fissa il risultato sul definitivo 4-3 e scatena la gioia incontenibile dei suoi.

Terza vittoria della gestione Semplici, dopo una serie negativa, che carica il Cagliari in vista della sfida di mercoledì con l’Udinese: sarà un’altra sfida decisiva, come tutte da qui alla fine del campionato.

Cagliari – Parma 4-3

Cagliari (3-5-2): Vicario; Rugani (19’st Pereiro), Godin, Carboni; Zappa (13’st Lykogiannis), Marin, Duncan (19’st Simeone), Nainggolan, Nandez (42’st Cerri); J. Pedro, Pavoletti. All. Semplici.

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini (14’st Busi), Osorio, Bani, Pezzella (32’st Dierckx); Grassi, Brugman, Kurtic; Man (27’st Valenti), Cornelius (27’st Pellè), Kucka (1’st Mihaila). All. D’Aversa.

Arbitro: Valeri di Roma.

Reti: 5’pt Pezzella (P), 31’pt Kucka (P), 39’pt Pavoletti (C), 14’st Man (P), 21’st Marin (C), 46’st Pereiro (C), 49’st Cerri (C).

Note: Ammoniti Marin, Duncan, Nandez, Nainggolan (C); Pezzella, Kurtic (P). Corner 0-4; Recupero: 2’ P.T. – 5’ S.T.

Foto Cagliari Calcio