Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Covid-19. L'AIFA pubblica il terzo Rapporto sulla sorveglianza dei vaccini. - Sardegnagol

Covid-19. L’AIFA pubblica il terzo Rapporto sulla sorveglianza dei vaccini.

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha reso noto, oggi, il terzo Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini Covid-19, evidenziando i dati raccolti e le segnalazioni di sospetta reazione avversa registrate per i tre vaccini in uso nella campagna vaccinale, manifestatisi tra il 27 dicembre 2020 e il 26 marzo 2021.

Secondo l’indagine nel periodo considerato sono pervenute 46.237 segnalazioni su un totale di 9.068.349 dosi somministrate (tasso di segnalazione di 510 ogni 100.000 dosi), di cui il 92,7% sono riferite a eventi non gravi, che si risolvono completamente, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari.

Le segnalazioni gravi, invece, corrispondono al 7,1% del totale, con un tasso di 36 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate, indipendentemente dal tipo di vaccino, dalla dose (prima o seconda) e dal possibile ruolo causale della vaccinazione.

LEGGI ANCHE:  “Effetto flash”, nuovo studio contro i tumori.

La maggior parte delle segnalazioni sono relative al vaccino Comirnaty (81%), finora il più utilizzato nella campagna vaccinale (68% delle dosi somministrate), con un aumento delle segnalazioni per il vaccino Vaxzevria (17%) a seguito dell’incremento dell’uso di questo vaccino (27% delle dosi somministrate). Le segnalazioni relative al vaccino Moderna rappresentano invece il 2% del totale e sono proporzionali al numero più limitato di dosi somministrate (5%).

Gli eventi segnalati – si legge nel rapporto – insorgono prevalentemente lo stesso giorno della vaccinazione o il giorno successivo (87% dei casi).

Ricerca che ha dedicato particolare spazio agli eventi tromboembolici dopo la somministrazione del vaccino Vaxzevria: casi, molto rari di trombi associati a bassi livelli di piastrine nel sangue: “Su un totale di 62 casi inseriti in Eudravigilance in Italia – si legge nel rapporto – sono stati segnalati 7 casi (con due decessi) di trombosi dei seni venosi intracranici (CSVT) fino al 22 marzo 2021 e 4 casi (con due decessi) di trombosi di più vasi sanguigni in sede atipica sui 24 inseriti nello stesso periodo nella rete di sorveglianza europea”.

LEGGI ANCHE:  Riders. Gabriele Fava: “Valutare obbligo prestazione per verifica subordinazione”.

foto ©Andrea Sabbadini