Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Eusebio Di Francesco: "Contro il Genoa non è uno spareggio salvezza". - Sardegnagol

Eusebio Di Francesco: “Contro il Genoa non è uno spareggio salvezza”.

Contro il Genoa dell’ex tecnico del Cagliari Davide Ballardini, Eusebio Di Francesco ha invitato tutti a non considerare la gara di domani come uno scontro salvezza: “Definire il match di Genova uno spareggio salvezza è sbagliato: mancano venti partite alla fine del campionato. Domani sarà una gara importantissima tra due squadre che lottano per la salvezza; per noi fare risultato vorrebbe dire anche ridare entusiasmo, al di là dei punti in classifica”.

Una considerazione di puro ottimismo dato il particolare momento del Cagliari: “Quando si attraversa un momento negativo, è normale ci sia un pizzico di preoccupazione, ma c’è lo spirito per affrontare la partita di domani col giusto equilibrio. Sarà fondamentale l’approccio: il Genoa ha avuto difficoltà come noi adesso, ma è in salute e ha 1 punto in più. In una squadra solida, ha inserito un giocatore di qualità come Strootman – che conosco benissimo – e in avanti Shomurodov è bravissimo ad attaccare la profondità, senza contare altri elementi di livello come Pjaca e Destro che possono causare problemi a tutti. Però anche il Cagliari ha le carte in regola per far male agli avversari. Mi auguro che finalmente la ruota giri in modo favorevole anche per noi”.

LEGGI ANCHE:  Mondiali di sci - Cortina 2021: il passaggio delle Frecce Tricolori sul cielo di Cortina.

Nel Cagliari che si prepara ad affrontare il Genoa allo Stadio Ferraris per la chiusura del girone d’andata, Eusebio Di Francesco potrà contare anche sul contributo del nuovo arrivato Arturo Calabresi. “Si è allenato oggi per la prima volta con la squadra ed è convocato”.

Tra le buone notizie per Di Francesco, anche il recupero di Nandez: “Un’alternativa in più nel reparto delle mezzali, dove eravamo un po’ contati. Per dare continuità al lavoro, ci stiamo concentrando su due sistemi di gioco: il 4-3-2-1 e il 4-3-3, che comportano meno differenze nei compiti”.

Foto Cagliari Calcio