Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Il bilancio della Polizia locale di Sassari. - Sardegnagol

Il bilancio della Polizia locale di Sassari.

Nel corso della conferenza stampa nella sala Langiu di via Carlo Felice, oggi, il sindaco Nanni Campus e il comandante, Gianni Serra hanno illustrato le attività della Polizia locale degli ultimi 12 mesi.

46 slide dense di numeri e informazioni dettagliate, dalle quali emerge un rafforzamento delle operazioni di polizia giudiziaria (comunicazioni di notizia di reato +9,7%, sequestri penali +24,3%) e del nucleo investigativo in borghese, con la triplicazione degli arresti in flagranza di reato (sei nel 2019 a fronte dei 18 del 2020).

Ampio spazio è stato dedicato anche ai dati sugli incidenti stradali, diminuiti nel periodo del lockdown (a marzo 2019 erano stati 87 mentre nello stesso mese del 2020 sono stati 31, così come furono 79 nell’aprile 2019 e 19 nel 2020). Confermato, anche nel 2020, il triste primato delle strade più pericolose: su tutte la zona industriale (58), a seguire viale Porto Torres (32), la 131 (29) e via Predda Niedda (27). Dati utili per programmare sia campagne di sicurezza sia di sensibilizzazione più incisive e mirate, fanno sapere dal Comune.

LEGGI ANCHE:  “Shopping senza IVA”. Scelte partecipate per agevolare le piccole attività

Un altro capitolo importante nel 2020 è stato quello della polizia ecologica e del nucleo Sapr (sistemi aeromobili a pilotaggio remoto), attività che ha registrato un notevole aumento dei verbali (411 a fronte di 112 nel 2019), dei sequestri (51, il 750 per cento in più) e delle persone denunciate (+ 13%). Le cinque foto-trappole attive da giugno e dislocate settimanalmente in punti diversi hanno già portato a sanzionare 147 persone per illeciti ambientali.

Durante il periodo della pandemia, il Comando è stato in prima linea, non soltanto per quanto riguarda i controlli, ma anche per il supporto alla popolazione, con un aumento delle chiamate alla Centrale del 682%.

LEGGI ANCHE:  Sassari. Nuovi arresti della Polizia locale.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per presentare i cortometraggi, realizzati dalla Polizia locale all’interno del progetto Scuole Sicure, per la sensibilizzazione contro l’uso di sostanze stupefacenti nelle scuole cittadine, che ha visto il coinvolgimento di oltre 800 studenti.