Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Il premier britannico Boris Johnson in isolamento.

Il premier britannico Boris Johnson in isolamento.

Il primo ministro britannico Boris Johnson è in isolamento a seguito di un incontro con un deputato risultato positivo al coronavirus. La notizia, comunicata da Johnson via twitter e rilanciata dalla BBC, ha destato notevole clamore poiché il politico aveva già contratto il covid 19 nello scorso mese di aprile.

Nelle settimane caratterizzate dall’arrivo in Europa della seconda ondata pandemica, l’isolamento di Johnson rinfocola i dubbi di quanti sostengono che l’immunità data dagli anticorpi, e quindi anche quella vaccinale, sarebbe di breve durata per via dell’estrema varietà dei coronavirus. In altre parole, come per l’influenza stagione il vaccino andrebbe ripetuto ogni anno, facendo del covid19 uno sgradito ospite col quale dovremo imparare a convivere.

LEGGI ANCHE:  Emergenza covid. Il rischio di assuefazione alla paura.

Personaggio colto e istrionico del panorama politico continentale, Johnson ha comunicato la notizia del suo isolamento ai deputati conservatori con un messaggio whatsapp: << la buona notizia è che il sistema di tracciamento dei contagi funziona, la cattiva è che ha beccato me>>.

Foto credits UK Prime Minster @10DowningStreet