Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Eugenio Lai: “Errore destinare l’ospedale Binaghi a centro Covid”. - Sardegnagol

Eugenio Lai: “Errore destinare l’ospedale Binaghi a centro Covid”.

Continuano le proteste contro la decisione della Giunta regionale di adibire l’ospedale Binaghi a centro Covid. Dopo i recenti interventi delle forze d’opposizione, oggi i consiglieri di LeU Sardigna hanno presentato un’interrogazione chiedendo l’intervento del Presidente della Regione e all’assessore della Sanità per attivare soluzioni alternative all’individuazione dell’ospedale Binaghi in centro covid.

“A seguito della ristrutturazione legata alla conversione dei reparti ufficializzata con deliberazione della Giunta regionale, il Centro Sclerosi Multipla presente al Binaghi di Cagliari rischia di essere cancellato”, si legge nell’interrogazione presentata dai consiglieri Eugenio Lai e Daniele Cocco.

“Denunciamo la conversione del Centro di neurologia in presidio Covid-19, per via della quale verrà meno l’assistenza alle 4000 persone con Sclerosi Multipla della Sardegna che attualmente sono in cura presso il Centro clinico del Binaghi, aggravando una persistente carenza nella risposta alle esigenze e ai bisogni delle persone affette dalla patologia.”

LEGGI ANCHE:  Imprese e Mafia. Giovanni Panunzio, una storia italiana sempre attuale

“A fronte di 198 casi per 100mila abitanti mediamente calcolati in Italia – ricorda Lai – nella regione Sardegna la stima raggiunge i 370 casi (quasi il doppio) confermandosi la regione italiana con la maggiore prevalenza di persone con Sclerosi Multipla e in questo contesto è prioritario salvaguardare tutte le prestazioni e terapie indifferibili a tutela del diritto alla salute dei cittadini sardi, che non possono subire ulteriori ritardi rispetto a quelli già accumulati durante il lockdown in primavera. E’ indispensabile allo stesso tempo dare piena applicazione degli indirizzi e degli attesi livelli essenziali di assistenza per le persone con sclerosi multipla e l’effettiva applicazione del Percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA) per la Sclerosi Multipla in Regione Sardegna, approvato con deliberazione N. 7/48 del 12.02.2019 e ancora purtroppo mai reso operativo”, ha concluso l’esponente di LeU Sardigna.

LEGGI ANCHE:  Banda ultralarga, firmati i decreti attuativi per 600 milioni di euro

foto Sardegnagol, riproduzione riservata 2019