Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Continua la striscia positiva del Cagliari di Eusebio Di Francesco. - Sardegnagol

Continua la striscia positiva del Cagliari di Eusebio Di Francesco.

Seconda vittoria consecutiva per il Cagliari, che supera 4-2 il Crotone di Giovanni Stroppa. Partita in salita per i padroni di casa sotto di un gol al ’21 con Messias. Un passivo quasi a freddo che ha scatenato la reazione dell’11 di Mister Di Francesco, che ha risollevato le sorti dell’incontro firmando il pareggio prima con Lykogiannis e il vantaggio con Simeone e Sottil, dopo il momentaneo pareggio di Molina. Nella ripresa i rossoblù hanno pilotato la partita con tranquillità e dopo una serie di buone occasioni, sono riusciti a chiudere l’incontro con Joao Pedro per il finale 4-2.

Eusebio Di Francesco schira la stessa formazione scesa in campo contro il Torino. Rossoblù subito aggressivi. Prima chance all’8′: verticalizzazione di Sottil per Simeone, l’argentino fugge via ma non riesce a trovare lo spazio per il tiro. Il Crotone risponde con Benali, senza successo. Marin è in buona giornata: al 15′ pennella una punizione in area, Simy di testa manda in corner. Dalla bandierina lo stesso rumeno, palla bassa, fintata da Sottil per il tiro in corsa di Lykogiannis, il greco colpisce male. Calabresi pericolosi con Messias, innescato da Pedro Pereira è Simy. Azioni che preludono al vantaggio del Crotone.

LEGGI ANCHE:  Ceppitelli e Simeone stendono il Parma

Il gol arriva, infatti, al 21′: Reca sulla sinistra, cross basso per Messias che impatta di prima intenzione col sinistro. 0-1. Immediata la risposta del Cagliari: Joao Pedro guadagna una punizione appena fuori area. Sul punto di battuta Marin e Lykogiannis: calcia Lyko, che disegna una traiettoria stupenda col sinistro, pallone a giro imprendibile per Cordaz: 1-1.

Il Cagliari mette benzina nel motore e al 34′, sugli sviluppi di un’azione congegnata con Godin, Joao Pedro innesca Simeone: scatto fulmineo del centravanti e destro potente che fulmina Cordaz. Il Crotone, però, non ci sta a fare la figura dello sparring partner e reagisce subito con Simy in due occasioni senza successo. Al 43′ però il Crotone pareggia: lunga rimessa laterale di Reca scagliata in area, allontana la difesa rossoblù, appostato fuori area c’è Molina che calcia al volo e trova una traiettoria imparabile per Cragno.

LEGGI ANCHE:  L'UEFA sospende le partite in Armenia e Azerbaigian.

Al 44′  Marin recupera pallone sulla trequarti in pressing, Nandez trova il corridoio per Zappa, cross perfetto per Sottil che di testa devia nell’angolino lontano, fuori dalla portata di Cordaz: 3-2.

Nella ripresa l’ex Cigarini decide di agevolare la pratica al Cagliari, facendosi espellere per doppia ammonizione per un gallo a centrocampo ai danni di Joao Pedro. Al 58′ Rog conquista palla sulla trequarti, il croato potrebbe andare da solo in porta, sceglie invece un assist per Simeone che non controlla bene e l’azione sfuma.

Cagliari Calcio stemma, foto Sardegnagol
Cagliari Calcio stemma, foto Sardegnagol, 2019

Al 61′ primi cambi per il Crotone: Vulic e Rispoli per Molina e Reca. Gli ospiti ci provano, al 63′ Messias prende palla sulla trequarti e cerca l’angolo con un tiro a giro che si perde a lato. Al 71′ Joao Pedro fa viaggiare Sottil, scatta il giovane esterno rossoblù ma poi pressato da Pedro Pereira non riesce a trovare lo spazio per il tiro.

LEGGI ANCHE:  Presentate le nuove maglie del Cagliari Calcio

Il Crotone non si arrende e sfiora il pareggio al 73′, fortunatamente il tiro di Rispoli da posizione angolata finisce sull’esterno della rete. Altre sostituzioni: al 74′ dentro Ounas per Sottil; al 77′ nel Crotone Crociata al posto di Pedro Pereira.

Grande chance per il Crotone all’81’: Simy si libera per il tiro, Cragno gli risponde alla grande. Una parata provvidenziale. Poco dopo Pavoletti e Klavan sostituiscono Simeone e Lykogiannis.

All’85’ il Cagliari piazza il quarto sigillo: angolo di Marin, colpo di testa di Pavoletti, Cordaz ribatte in qualche modo, Joao Pedro ribadisce in gol. Inizialmente l’arbitro annulla per fuorigioco del brasiliano, ma il VAR corregge la decisione del direttore di gara.

Nel finale spazio a Oliva e Faragò che rimpiazzano Marin e Zappa, nel Crotone Riviere entra al posto di Simy. Nell’ultima azione degna di nota Rog costringere Cordaz ad un ottimo intervento in angolo con un tiro velenoso. Finisce 4-2 alla Sardegna Arena.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata 2019