Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Vaccino contro il Covid-19. La Commissione termina i colloqui esplorativi con i produttori. - Sardegnagol

Vaccino contro il Covid-19. La Commissione termina i colloqui esplorativi con i produttori.

La Commissione europea ha concluso i colloqui esplorativi previsti con la società BioNTech-Pfizer per l’acquisto di un potenziale vaccino contro il Covid-19. BioNTech-Pfizer è la sesta società con la quale la Commissione ha avviato una interlocuzione, dopo Sanofi-GSK, Johnson & Johnson, CureVac e Moderna. Il primo contratto, firmato con AstraZeneca, è entrato in vigore il 27 agosto.

La BioNTech è un’azienda tedesca che collabora con la statunitense Pfizer per sviluppare un nuovo vaccino basato sull’RNA messaggero (mRNA) capace di trasferire le istruzioni che ordinano alle cellule del corpo di produrre proteine per prevenire o combattere le malattie.

I colloqui esplorativi dovrebbero portare, adesso, verso la stipula di un accordo preliminare di acquisto da finanziare tramite lo strumento per il sostegno di emergenza, che dispone di fondi destinati alla costituzione di un ventaglio di potenziali vaccini con profili diversi e prodotti da società diverse. Un passo importante, dunque, verso l’attuazione della strategia dell’UE per i vaccini adottata dalla Commissione il 17 giugno 2020, finalizzata a garantire a tutti i cittadini europei vaccini di elevata qualità, sicuri, efficaci e a prezzi contenuti entro 12-18 mesi.

LEGGI ANCHE:  Trasporto aereo. Le disposizioni della Commissione a contrasto del covid-19

Una strategia ideata dalla Commissione lo scorso 4 maggio 2020 con un ammontare di risorse pari a 16 miliardi di euro.

Il contratto previsto con BioNTech-Pfizer consentirebbe a tutti gli Stati membri dell’UE di acquistare il vaccino, nonché di donarlo ai Paesi a basso e medio reddito o di reindirizzarlo verso i paesi europei. Si prevede che la Commissione disporrà di un quadro contrattuale per l’acquisto iniziale di 200 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri, con un’opzione di acquistare fino a 100 milioni di dosi ulteriori, che verranno fornite non appena saranno dimostrate la sicurezza e l’efficacia del vaccino.

Per la Presidente della Commissione Ursula von der Leyen, la conclusione degli incontri esplorativi rappresenta un passo importante verso la stipula di un accordo preliminare di acquisto: “Sono lieta di annunciare che abbiamo concluso i colloqui con BioNTech-Pfizer per un acquisto iniziale di 200 milioni di dosi del futuro vaccino contro il coronavirus. Si tratta della sesta azienda farmaceutica con la quale abbiamo concluso colloqui o firmato un accordo per potenziali vaccini, e lo abbiamo fatto in tempi record. Le nostre probabilità di sviluppare e impiegare un vaccino sicuro ed efficace sono ora più alte che mai, sia per noi europei sia per il resto del mondo. Per sconfiggere il coronavirus, dobbiamo sconfiggerlo ovunque”.

LEGGI ANCHE:  Centri antiviolenza, Regimenti (ID): "Pochi 3 milioni dal Decreto Cura Italia"

Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, ha dichiarato nell’occasione che “i colloqui finali di oggi con BioNTech-Pfizer rappresentano un ulteriore passo importante per mettere insieme un ventaglio solido e diversificato di possibili vaccini. Questo era l’obiettivo della strategia dell’UE sui vaccini, e lo stiamo realizzando. Confidiamo che tra questi candidati vi sia un vaccino sicuro ed efficace contro la COVID-19 che ci aiuterà a sconfiggere la pandemia”.

foto © Copyright Commissione europea 2020