Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Prefettura: Sicurezza e coordinamento per l'America's Cup World Series - Sardegnagol

Prefettura: Sicurezza e coordinamento per l’America’s Cup World Series

Il Prefetto di Cagliari, Bruno Corda ha presieduto, in data odierna, l’incontro del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, finalizzato a individuare e predisporre il piano della sicurezza della competizione velica internazionale “America’s Cup World Series”, in programma a Cagliari dal 23 al 26 aprile 2020.

Alla riunione hanno partecipato, oltre al Questore ed ai Comandanti Provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, il Sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, l’Assessore regionale della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio, Giuseppe Fasolino, l’Assessore regionale del Turismo Artigianato e Commercio, Gianni Chessa, il Capo di gabinetto dell’Assessore regionale dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale, il Direttore Generale della Protezione Civile della Regione Autonoma della Sardegna, il Vice Sindaco della Città Metropolitana, l’Amministratore Straordinario della Provincia Sud Sardegna, il Comandante del Supporto Logistico Marina Militare, della Capitaneria di Porto, del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza, della Polizia Stradale e dei Vigili del Fuoco.

Sono intervenuti, altresì, il Direttore dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, i Presidenti della Camera di Commercio, della Confcommercio, della Confesercenti e della Federalberghi, nonché i rappresentanti dell’ATS Sardegna, dell’Azienda Ospedaliera Brotzu, del Servizio 118, della Croce Rossa Italiana, dell’Autorità Portuale, dell’ENAC, della SOGAER, del Team “Luna Rossa”, nonché della Società Challenger of Record 36, incaricata della progettazione e gestione del villaggio ricettivo che verrà predisposto in occasione dell’evento.
L’ampio coinvolgimento di Istituzioni ed Enti nasce dall’esigenza di garantire lo svolgimento della manifestazione in un clima di massima sicurezza per i partecipanti, il pubblico e gli operatori, attraverso il contributo di tutti soggetti a vario titolo competenti, in un’ottica di sicurezza integrata.

In tale contesto, si è concordato con il Sindaco di Cagliari e gli Assessori Regionali intervenuti, sull’opportunità di procedere ad una comune e coordinata pianificazione dei vari aspetti, che tenga conto, oltre che del numero di presenze previste, anche della qualità dei servizi che, non solo la città di Cagliari ma l’intero tessuto turistico ricettivo del territorio, possono offrire ai numerosi visitatori provenienti da tutto il mondo. Sono innegabili, infatti, le ricadute positive che possono derivare per l’intera Isola in termini di immagine e promozione turistica, in virtù non solo di una piena e ordinata riuscita della manifestazione, ma anche dalla garanzia di standard di ospitalità di livello elevato e adeguato alla richiesta di un pubblico particolarmente qualificato.

Conseguentemente, è stato condiviso un modello operativo che prevede la predisposizione di gruppi di lavoro, coordinati da Enti competenti a svolgere una funzione di sintesi e raccordo, cui daranno un prioritario contributo il Comune di Cagliari e l’Amministrazione Regionale, incaricati, in particolare, di approfondire gli aspetti attinenti alla ricettività e ospitalità di atleti, operatori e spettatori presenti nelle giornate di gara, ai trasporti e alla viabilità, alla sanità e assistenza alle persone, nonché al turismo e iniziative di promozione turistica, culturale e gastronomica del territorio.
La Prefettura, con l’ausilio delle Forze di Polizia e degli eventuali altri soggetti coinvolti, curerà l’esame dei diversi profili di ordine e sicurezza pubblica connessi alla manifestazione e alle altre iniziative collaterali, al fine di garantire lo svolgimento in tranquillità e nella massima sicurezza delle giornate dell’evento.

Gli incontri tematici verranno avviati fin da subito con l’obiettivo di predisporre dei documenti riassuntivi in cui verranno individuate le diverse possibili iniziative settoriali.
I risultati prodotti dai suddetti gruppi, andranno, successivamente, a confluire in un unico documento di sintesi che verrà condiviso in Prefettura nel corso di una successiva riunione plenaria, da tenersi nel prossimo mese di marzo, al fine di poter offrire, con congruo anticipo, un quadro completo dei servizi, attrazioni e offerte disponibili, nel rispetto dei necessari livelli di security e safety, ai numerosi visitatori che affluiranno in città per partecipare all’evento.

LEGGI ANCHE:  Al via il bando per l'assunzione degli apprendisti