Fare pratica e sperimentare le nuove abilità acquisite durante il percorso formativo, iniziato lo scorso mese di marzo 2018. Con l'inizio dell'autunno il gruppo dei partecipanti al laboratorio di cucina inclusiva, promosso dall'Associazione ABìCì e realizzato grazie al contributo della Fondazione di Sardegna, ha realizzato una serata con lo scopo di presentare aperitivi, cocktail ed esibirsi di fronte ad amici e parenti . Mettendo in pratica le nozioni imparate nel corso degli ultimi mesi i partecipanti hanno dato prova di abilità e rinsaldato l'idea che combattere la stigmatizzazione delle persone con disabilità non solo è possibile ma auspicabile per supportare lo sviluppo di una società inclusiva e solidale. Durante la serata sono stati consegnati anche i certificati di partecipazione a tutti i partecipanti al progetto. Adesso nei prossimi giorni , grazie al lavoro di networking svolto dall'Associazione ABìCì, si procederà alla sottoscrizione di un protocollo d'intesa tra Confesercenti Cagliari, associazione di categoria che raccoglie numerose aziende locali, e il CSM (Centro di Salute Mentale) , per favorire l'inserimento lavorativo delle persone con patologie psichiatriche croniche, con l'auspicio che, dopo la formazione e il periodo di inserimento, si possano facilitare le persone con disabilità della nostra comunità locale verso la ricerca di un impiego e, conseguentemente, creare ricchezza nella nostra città. Per Gabriele Frongia - rappresentante legale di ABìCì- "Dietro ogni disabilità si cela un'abilità che aspetta solo di essere valorizzata. Noi, con il nostro impegno, cerchiamo di supportare i ragazzi/e disabili per far emergere queste qualità e creare un contesto formativo e di inserimento professionale attorno ad essi".